Finanza agevolata

FINANZA AGEVOLATA


Soluzioni a portata di mano per le tue risorse finanziarie

FINANZA AGEVOLATA

Soluzioni a portata di mano per le tue risorse finanziarie

PROMOIMPRESA è in grado di accompagnare le aziende esistenti o quelle in fase di avvio (Start-Up) nel processo di identificazione ed utilizzo dei contributi finanziari e fiscali offerti dagli strumenti agevolativi Regionali, Nazionali o di diretta emanazione da parte dell’Unione Europea.


Il metodo Promoimpresa

Partendo dalla normativa di riferimento e dalla conoscenza approfondita dei meccanismi di funzionamento degli strumenti attuativi a essi collegati (Bandi e Avvisi), la nostra consulenza in questa specifica area inizia con lo studio di prefattibilità dell’idea di business, per poi giungere alla valorizzazione del piano di progetto e alla finalizzazione dello stesso nell’ambito dello Strumento Agevolativo individuato (il Bando, Avviso Pubblico).

In questo percorso vengono curate e gestite per conto del cliente tutte le fasi e le relative procedure cui attenersi per poter accedere alle fonti di finanziamento offerti dai fondi pubblici:

  1. Raccolta delle informazioni e della documentazione richieste dal bando;

  2. Analisi delle voci di investimento e predisposizione del computo economico di progetto;

  3. Supporto nella stesura del progetto;

  4. Inoltro dell’istanza di Finanziamento, secondo i vincoli e le modalità richieste dal Bando e/o Avviso Pubblico individuato;

  5. Rapporto con l’Ente Erogante;

  6. Rendicontazione finale delle spese di progetto.

FINANZA AGEVOLATA

La trasversalità e numerosità degli strumenti agevolativi presenti nel contesto territoriale di riferimento è potenzialmente in grado di contribuire ad ampliare e diversificare il mix delle fonti a copertura del fabbisogno finanziario richiesto dai processi di investimento e quindi a soddisfare la quasi totalità delle imprese e più in generale delle attività di business.

In tal senso Promoimpresa offre un servizio di monitoraggio e censimento delle opportunità agevolative in grado di soddisfare il suddetto fabbisogno finanziario richiesto dai piani d’investimento avanzati dal cliente.

Tale servizio si concretizza in una costante e aggiornata azione di identificazione di tutte le opportunità di finanziamento presenti a livello nazionale e locale con relativa informativa periodica sotto forma di schede tecniche sinottiche e di newsletter.

Di cosa si tratta

E' uno strumento finanziario che ha lo scopo di rispondere alle esigenze di inclusione finanziaria di coloro che intendono avviare o potenziare un'attività di microimpresa o di lavoro autonomo ma presentano difficoltà di accesso al credito bancario tradizionale.

Non si tratta semplicemente di un prestito di piccolo importo ma di un'offerta integrata di servizi finanziari e non finanziari nella duplice forma di “microcredito imprenditoriale” e “microcredito sociale”.

Ciò che contraddistingue il microcredito dal credito ordinario è l'attenzione alla persona, che si traduce con l'accoglienza, l'ascolto e il sostegno ai beneficiari, dalla fase pre-erogazione a quella post-erogazione, nonché la particolare attenzione prestata alla validità e alla sostenibilità del progetto.

La durata massima del finanziamento è di 7 anni.

A chi è rivolto

  •  Alle persone fisiche che intendono avviare un'attività di microimpresa e/o lavoro autonomo;
  •  Lavoratori autonomi titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 5 dipendenti;
  •  Imprese individuali titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 5 dipendenti;
  •  Società di persone, società tra professionisti, s.r.l. semplificate e società cooperative, titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 10 dipendenti

Cosa posso finanziare (Spese ammissibili)

  •  Acquisto di beni (incluse le materie prime necessarie alla produzione dei beni o servizi e le merci destinate alla vendita) o servizi connessi all'attività d'impresa;
  •  Pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori;
  •  Costi per corsi di formazione aziendale;
  •  Ripristino capitale circolante;
  •  Operazioni di liquidità.

Quanto posso finanziare

L'importo del finanziamento può essere di massimo 10.000 euro per il sostegno delle persone fisiche in condizione di vulnerabilità economica e sociale (c.d. microcredito sociale) e di 25.000 euro per l'avvio di un'attività economica (c.d. microcredito imprenditoriale), elevabile sino a 35.000 euro se il prestito è stato frazionato, se l'azienda ha rimborsato regolarmente il finanziamento negli ultimi sei mesi e se ha raggiunto gli obiettivi intermedi del piano di sviluppo elaborato con il finanziatore.

Inoltre, se appartieni alla categoria NEET (giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, non coinvolti in percorsi di studio o di lavoro) hai la possibilità di usufruire di un finanziamento a tasso 0 da 5.000 a 50.000 euro, senza garanzie, erogato dal fondo SELF Employment.

Garanzia Statale

Il microcredito non è assistito da garanzia reale, pertanto, è stato istituito un fondo pubblico che garantisce le operazioni di finanziamento (c.d. Fondo di Garanzia del Microcredito) cui possono accedervi i professionisti e le imprese attivi da meno di 5 anni, con meno di 5 dipendenti e che operano nei settori individuati dal Ministero.

Per poter ottenere la garanzia del Fondo è necessario anche rispettare precisi valori di bilancio (un attivo patrimoniale che non supera i 300.000 euro, ricavi inferiori a 200.000 euro e un indebitamento totale compreso entro i 100.000 euro).

Servizi Gratuiti

Ai soggetti disoccupati e inoccupati residenti nella Regione Lazio che si iscrivono al programma di politica attiva sul lavoro denominato “Generazioni” oppure “Garanzia Giovani”, l'intero servizio di accompagnamento, assistenza, redazione del Business Plan, implementazione dell'istanza e successiva attività di rendicontazione, è da PROMOIMPRESA erogato gratuitamente.

Di cosa si tratta

E' un incentivo nella forma di finanziamento a tasso zero (mutuo) a copertura di programmi di spesa, di importo compreso tra 100mila e 1,5 milioni di euro, per acquistare beni di investimento e/o per sostenere costi di gestione aziendale.

L'ammontare del mutuo (senza interessi) massimo concedibile è pari al 70% delle spese ammissibili (max € 1.050.000) ed è elevabile all'80% (max € 1.200.00) se la start-up ha una compagine interamente costituita da giovani e/o donne o se tra i soci è presente un dottore di ricerca che rientra dall'estero.

La durata massima del finanziamento è di 8 anni.

A chi è rivolto

  •  Start-up innovative*di piccola dimensione già costituite da non più di 60 mesi;
  •  Team di persone fisiche (compresi i cittadini stranieri in possesso del “visto start up”) che intendono costituire una start-up innovativa

* Per start-up innovative si intendono società di capitali, costituite anche in forma di cooperativa, residenti in Italia o altro Paese membro dell'U.E. che abbiano una sede operativa o una filiale in Italia, iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese.

Principali requisiti

  •  l'attività d'impresa ha un significativo contenuto tecnologico e innovativo, è orientata allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell'economia digitale ovvero finalizzata alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata
  •  società costituite da non più di 48 mesi;
  •  valore della produzione < 5 milioni di euro;
  •  società non distribuisce né ha distribuito utili;
  •  società non costituita tramite fusione, scissione, cessione d'azienda o ramo d'azienda;
  •  costi riconducibili a R&S (Art. 25 del DL n.179/2012).

Cosa posso finanziare (Spese ammissibili):

I beni di investimento finanziabili riguardano l'acquisizione di:

  •  impianti, macchinari e attrezzature tecnologici ovvero tecnico-scientifici funzionali alla realizzazione del progetto;
  •  componenti hardware e software funzionali al progetto;
  •  brevetti, marchi e licenze;
  •  certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, correlate alle esigenze produttive e gestionali dell'impresa;
  •  progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche funzionali al progetto di investimento, nonché relativi interventi correttivi e adattativi

I beni di investimento finanziabili riguardano l'acquisizione di:

  •  interessi sui finanziamenti esterni concessi all'impresa;
  •  quote di ammortamento di impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici;
  •  canoni di leasing ovvero spese di affitto relativi agli impianti, macchinari e attrezzature
  •  costi salariali relativi al personale dipendente, nonché costi relativi a collaboratori aventi i requisiti indicati all'articolo 25, comma 2, Decreto-legge n. 179/2012
  •  licenze e diritti relativi all'utilizzo di titoli della proprietà industriale;
  •  licenze relative all'utilizzo di software;
  •  servizi di incubazione e di accelerazione di impresa.

* I costi devono essere sostenuti dall'impresa beneficiaria nei 24 mesi successivi alla data di stipula del contratto di finanziamento.

Quanto posso finanziare

La spesa finanziabile è di importo compreso tra 100mila e 1,5 milioni di euro.

Di cosa si tratta

E' un incentivo nella forma di finanziamento a tasso zero che arriva a coprire fino al 75% del programma di spesa per beni e servizi di investimento di importo minimo di 50.000 euro fino ad un massimo di 1,5 milioni di euro.

A chi è rivolto

  •  Imprese(incluse le cooperative) costituite da non più di 12 mesi la cui compagine societaria è composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni e/o da donne di tutte le età;
  •  Persone fisiche di età compresa tra i 18 e i 35 anni e/o da Donne che costituiscano la società entro 45 giorni dall'ammissione alle agevolazioni.

Cosa posso finanziare (Spese ammissibili)

  •  Acquisto di beni o servizi connessi all'attività d'impresa;
  •  Pagamento Programmi e servizi informatici;
  •  Brevetti, Licenze e Marchi;
  •  Formazione specialistica dei soci e dei dipendenti;
  •  Fabbricati, opere murarie e ristrutturazioni;
  •  Macchinari, Impianti e attrezzature;
  •  Consulenze specialistiche, studi di fattibilità economico-finanziari, progettazione e direzione lavori, impatto ambientali;
  •  Produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione di prodotti agricoli;
  •  Fornitura di servizi per l'attività di impresa e alle persone;
  •  Turismo

Servizi Gratuiti

Ai soggetti disoccupati e inoccupati residenti nella Regione Lazio che si iscrivono al programma di politica attiva sul lavoro denominato “Generazioni”, l'intero servizio di accompagnamento, assistenza, redazione del Business Plan, implementazione dell'istanza e successiva attività di rendicontazione, è da PROMOIMPRESA erogato gratuitamente.

Di cosa si tratta

PROMOIMPRESA in qualità di Ente accreditato presso la Regione Lazio, eroga gratuitamente attività di accompagnamento, assistenza tecnico-specialistica one to one, finalizzato alla definizione del Business Model proposto, la redazione del Business Plan operativo, il monitoraggio ed individuazione del finanziamento agevolato idoneo a coprire il fabbisogno finanziario del Progetto di start-up, con particolare riferimento al Fondo SELF Employment gestito dall'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa (Invitalia).

Il suddetto percorso gratuito consente di ottenere in ultima analisi un supporto professionale operativo per la realizzazione del business plan, la formulazione della domanda e, grazie all'attestato finale rilasciato da PROMOIMPRESA, l'ottenimento di 9 punti aggiuntivi sul punteggio complessivo in fase di presentazione di domanda di finanziamento al Fondo SELF Employment.

In tale ambito, Il Fondo SELF Employment finanzia piani di investimento inclusi tra 5.000 e 50.000 euro. Il Finanziamento è senza interessi, senza garanzie e rimborsabile in 7 anni.

A chi è rivolto

Possono aderire i c.d. NEET, ossia i giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, residenti in Italia (cittadini U.E. o Extra U.E. regolarmente soggiornanti) che non studiano, non lavorano e non frequentano corsi di formazione professionale.

Obiettivi

Il percorso gratuito mira ad esplicitare gli aspetti salienti che riguardano lo sviluppo della capacità di ideare e redigere un business plan in cui particolare attenzione sarà dedicata all'applicazione pratica di strumenti e modalità necessari a questo scopo.

In tale ambito, con l'attestato finale rilasciato da PROMOIMPRESA si ottengono dunque 9 punti aggiuntivi sul punteggio complessivo in fase di valutazione della domanda di finanziamento al fondo SELF Employment.

Di cosa si tratta

Lo strumento eroga finanziamenti fino a 2.000.000 di euro ed è rivolto alle PMI italiane, operanti in tutti i settori produttivi, che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali. Il finanziamento arriva a coprire il 100% dell'investimento.

Il suddetto percorso gratuito consente di ottenere in ultima analisi un supporto professionale operativo per la realizzazione del business plan, la formulazione della domanda e, grazie all'attestato finale rilasciato da PROMOIMPRESA, l'ottenimento di 9 punti aggiuntivi sul punteggio complessivo in fase di presentazione di domanda di finanziamento al Fondo SELF Employment.

In tale ambito, Il Fondo SELF Employment finanzia piani di investimento inclusi tra 5.000 e 50.000 euro. Il Finanziamento è senza interessi, senza garanzie e rimborsabile in 7 anni.

A chi è rivolto

PMI di tutti i settori, tranne:

  •  industria carboniera;
  •  attività finanziarie e assicurative (sezione K della classificazione delle attività economiche ATECO 2007);
  •  fabbricazione di prodotti di imitazione o di sostituzione del latte o dei prodotti lattiero-caseari.

Quali vantaggi

Consistono nella concessione da parte di banche di finanziamenti per sostenere gli investimenti previsti dalla misura, nonché di un contributo da parte del MISE rapportato agli interessi sui predetti finanziamenti.

L'investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing)

Il finanziamento, è assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all'80% dell'ammontare del finanziamento stesso, è:

  • di durata non superiore a 5 anni
  • di importo compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro
  • interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili

Il contributo del MISE è un contributo il cui ammontare è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all'investimento, ad un tasso d'interesse annuo pari al:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari;
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”)

Di cosa si tratta

Agevolazione per le attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale che apportino miglioramenti significativi nei Prodotti, Processi e Servizi.

La maggior parte delle iniziative di miglioramento/innovazione di prodotti, processi e servizi comprende attività di r&s e spesso le aziende non ne hanno consapevolezza.

Non è necessario avere un dipartimento di r&s per avere accesso alla agevolazione

L'agevolazione consiste nel riconoscimento di un credito d'imposta pari al 50% delle spese sostenute per attività di r&s.

Spese ammissibili

  • Personale dipendente, anche non specializzato
  • Collaboratori esterni
  • Contratti di Ricerca e Consulenza
  • Strumenti e Attrezzature
  • Spese per la Certificazione Contabile

Tutte le Imprese italiane, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica, dal settore economico e dal regime contabile adottato.

Come si ottiene

A differenza della maggior parte degli strumenti agevolativi, per accedere a questo contributo non si deve attendere l'approvazione da parte di un Ente ma basterà quantificare il credito d'imposta maturato e indicarlo nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta nel corso del quale sono stati sostenuti i costi.

Occorre predisporre apposita documentazione dei costi sostenuti, certificata da revisore contabile, e allegarla al Bilancio.

Nell'eventualità di un controllo da parte delle Agenzie delle Entrate, occorrerà presentare apposita documentazione utile a dimostrare l'ammissibilità e l'effettività dei costi considerati.

Perché PROMOIMPRESA

PROMOIMPRESA è un partner affidabile e concreto per le Aziende che vogliono usufruire di questa agevolazione grazie a:

  •  Profonda conoscenza della Normativa e della Letteratura di riferimento
  •  Libreria di risposte del MISE e delle Agenzie delle Entrate a quesiti di ammissibilità
  •  Professionisti con competenze di carattere scientifico e tecnologico in grado di entrare nei contenuti del progetto
  •  Professionisti con competenze normativo-contabile , per una rendicontazione dei costi perfettamente in linea con le richieste della Agenzia delle Entrate
  •  Template di documentazione, di calcolo e di verifica predefiniti per una lavoro di qualità

I nostri servizi

Identificazione di Progetti/Fasi/Attività

PROMOIMPRESA supporta le Aziende a identificare quali progetti, fasi di progetto e attività sono classificabili come R&S.

La normativa fornisce indicazioni di tipo generale, quindi per una corretta classificazione è necessario fare ricorso alla letteratura di riferimento (es. Manuali di Frascati e di Oslo) di cui i professionisti di PROMOIMPRESA hanno conoscenza approfondita.

A volte la letteratura di riferimento non basta ed è necessario chiedere un parere al Ministero dello Sviluppo Economico o alla Agenzia delle Entrate per chiarire l'ammissibilità di progetti/fasi/attività: PROMOIMPRESA predispone per i propri Clienti quesiti al MISE o interpelli alla Agenzia delle entrate.

Inoltre PROMOIMPRESA ha a disposizione una ‘libreria' di risposte di chiarimento del MISE che gli permette di risolvere più velocemente situazioni dubbie.

Il supporto alla Individuazione di Progetti/Fasi/Attività è particolarmente rilevante per quelle aziende che non hanno un dipartimento di r&s e che quindi non hanno esperienza su progetti di r&s. Tale supporto è comunque importante anche per aziende che invece hanno un dipartimento di r&s perché non sempre tutte le attività svolte dal dipartimento sono ammissibili e, viceversa, a volte sono ammissibili attività svolte da altri dipartimenti.

PROMOIMPRESA fornisce inoltre supporto alla descrizione del progetto e alla verifica della la congruità di costi e tempi da un punto di vista prettamente tecnico.

Calcolo del Credito e Rendicontazione

  • Quantificazione puntuale del Credito d'Imposta da utilizzare” in compensazione con il modulo F24 per tutti i tributi che versa o verserà l'azienda
  • Rilascio del Fascicolo di Progetto: produzione della documentazione da allegare al bilancio e rendicontazione dei costi che otterranno il beneficio del credito d´imposta

Servizi Aggiuntivi

PROMOIMPRESA è in grado di aiutare le Aziende anche nelle fasi di Ideazione e Conduzione del progetto di ricerca & sviluppo grazie a collaborazioni e partnership con Professionisti di estrazione Tecnico Scientifica e Enti di Ricerca.

Di cosa si tratta

E' uno strumento finanziario che ha lo scopo di rispondere alle esigenze di inclusione finanziaria di coloro che intendono avviare o potenziare un'attività di microimpresa o di lavoro autonomo ma presentano difficoltà di accesso al credito bancario tradizionale.

Non si tratta semplicemente di un prestito di piccolo importo ma di un'offerta integrata di servizi finanziari e non finanziari nella duplice forma di “microcredito imprenditoriale” e “microcredito sociale”.

Ciò che contraddistingue il microcredito dal credito ordinario è l'attenzione alla persona, che si traduce con l'accoglienza, l'ascolto e il sostegno ai beneficiari, dalla fase pre-erogazione a quella post-erogazione, nonché la particolare attenzione prestata alla validità e alla sostenibilità del progetto.

La durata massima del finanziamento è di 7 anni.

A chi è rivolto

  • Alle persone fisiche che intendono avviare un'attività di microimpresa e/o lavoro autonomo;
  • Lavoratori autonomi titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 5 dipendenti;
  • Imprese individuali titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 5 dipendenti;
  • Società di persone, società tra professionisti, s.r.l. semplificate e società cooperative, titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 10 dipendenti

Cosa posso finanziare (Spese ammissibili)

  • Acquisto di beni (incluse le materie prime necessarie alla produzione dei beni o servizi e le merci destinate alla vendita) o servizi connessi all'attività d'impresa;
  • Pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori;
  • Costi per corsi di formazione aziendale;
  • Ripristino capitale circolante;
  • Operazioni di liquidità.

Quanto posso finanziare

L'importo del finanziamento può essere di massimo 10.000 euro per il sostegno delle persone fisiche in condizione di vulnerabilità economica e sociale (c.d. microcredito sociale) e di 25.000 euro per l'avvio di un'attività economica (c.d. microcredito imprenditoriale), elevabile sino a 35.000 euro se il prestito è stato frazionato, se l'azienda ha rimborsato regolarmente il finanziamento negli ultimi sei mesi e se ha raggiunto gli obiettivi intermedi del piano di sviluppo elaborato con il finanziatore.

Inoltre, se appartieni alla categoria NEET (giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, non coinvolti in percorsi di studio o di lavoro) hai la possibilità di usufruire di un finanziamento a tasso 0 da 5.000 a 50.000 euro, senza garanzie, erogato dal fondo SELF Employment.

Garanzia Statale

Il microcredito non è assistito da garanzia reale, pertanto, è stato istituito un fondo pubblico che garantisce le operazioni di finanziamento (c.d. Fondo di Garanzia del Microcredito) cui possono accedervi i professionisti e le imprese attivi da meno di 5 anni, con meno di 5 dipendenti e che operano nei settori individuati dal Ministero.

Per poter ottenere la garanzia del Fondo è necessario anche rispettare precisi valori di bilancio (un attivo patrimoniale che non supera i 300.000 euro, ricavi inferiori a 200.000 euro e un indebitamento totale compreso entro i 100.000 euro).

Servizi Gratuiti

Ai soggetti disoccupati e inoccupati residenti nella Regione Lazio che si iscrivono al programma di politica attiva sul lavoro denominato “Generazioni” oppure “Garanzia Giovani”, l'intero servizio di accompagnamento, assistenza, redazione del Business Plan, implementazione dell'istanza e successiva attività di rendicontazione, è da PROMOIMPRESA erogato gratuitamente.

Di cosa si tratta

E' un incentivo nella forma di finanziamento a tasso zero (mutuo) a copertura di programmi di spesa, di importo compreso tra 100mila e 1,5 milioni di euro, per acquistare beni di investimento e/o per sostenere costi di gestione aziendale.

L'ammontare del mutuo (senza interessi) massimo concedibile è pari al 70% delle spese ammissibili (max € 1.050.000) ed è elevabile all'80% (max € 1.200.00) se la start-up ha una compagine interamente costituita da giovani e/o donne o se tra i soci è presente un dottore di ricerca che rientra dall'estero.

La durata massima del finanziamento è di 8 anni.

A chi è rivolto

  • Start-up innovative*di piccola dimensione già costituite da non più di 60 mesi;
  • Team di persone fisiche (compresi i cittadini stranieri in possesso del “visto start up”) che intendono costituire una start-up innovativa

* Per start-up innovative si intendono società di capitali, costituite anche in forma di cooperativa, residenti in Italia o altro Paese membro dell'U.E. che abbiano una sede operativa o una filiale in Italia, iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese.

Principali requisiti

  • l'attività d'impresa ha un significativo contenuto tecnologico e innovativo, è orientata allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell'economia digitale ovvero finalizzata alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata
  • società costituite da non più di 48 mesi;
  • valore della produzione < 5 milioni di euro;
  • società non distribuisce né ha distribuito utili;
  • società non costituita tramite fusione, scissione, cessione d'azienda o ramo d'azienda;
  • costi riconducibili a R&S (Art. 25 del DL n.179/2012).

Cosa posso finanziare (Spese ammissibili):

I beni di investimento finanziabili riguardano l'acquisizione di:

  • impianti, macchinari e attrezzature tecnologici ovvero tecnico-scientifici funzionali alla realizzazione del progetto;
  • componenti hardware e software funzionali al progetto;
  • brevetti, marchi e licenze;
  • certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, correlate alle esigenze produttive e gestionali dell'impresa;
  • progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche funzionali al progetto di investimento, nonché relativi interventi correttivi e adattativi

I beni di investimento finanziabili riguardano l'acquisizione di:

  • interessi sui finanziamenti esterni concessi all'impresa;
  • quote di ammortamento di impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici;
  • canoni di leasing ovvero spese di affitto relativi agli impianti, macchinari e attrezzature
  • costi salariali relativi al personale dipendente, nonché costi relativi a collaboratori aventi i requisiti indicati all'articolo 25, comma 2, Decreto-legge n. 179/2012
  • licenze e diritti relativi all'utilizzo di titoli della proprietà industriale;
  • licenze relative all'utilizzo di software;
  • servizi di incubazione e di accelerazione di impresa.

* I costi devono essere sostenuti dall'impresa beneficiaria nei 24 mesi successivi alla data di stipula del contratto di finanziamento.

Quanto posso finanziare

La spesa finanziabile è di importo compreso tra 100mila e 1,5 milioni di euro.

Di cosa si tratta

E' un incentivo nella forma di finanziamento a tasso zero che arriva a coprire fino al 75% del programma di spesa per beni e servizi di investimento di importo minimo di 50.000 euro fino ad un massimo di 1,5 milioni di euro.

A chi è rivolto

  • Imprese(incluse le cooperative) costituite da non più di 12 mesi la cui compagine societaria è composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni e/o da donne di tutte le età;
  • Persone fisiche di età compresa tra i 18 e i 35 anni e/o da Donne che costituiscano la società entro 45 giorni dall'ammissione alle agevolazioni.

Cosa posso finanziare (Spese ammissibili)

  •  Acquisto di beni o servizi connessi all'attività d'impresa;
  •  Pagamento Programmi e servizi informatici;
  •  Brevetti, Licenze e Marchi;
  •  Formazione specialistica dei soci e dei dipendenti;
  •  Fabbricati, opere murarie e ristrutturazioni;
  •  Macchinari, Impianti e attrezzature;
  •  Consulenze specialistiche, studi di fattibilità economico-finanziari, progettazione e direzione lavori, impatto ambientali;
  •  Produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione di prodotti agricoli;
  •  Fornitura di servizi per l'attività di impresa e alle persone;
  •  Turismo

Servizi Gratuiti

Ai soggetti disoccupati e inoccupati residenti nella Regione Lazio che si iscrivono al programma di politica attiva sul lavoro denominato “Generazioni”, l'intero servizio di accompagnamento, assistenza, redazione del Business Plan, implementazione dell'istanza e successiva attività di rendicontazione, è da PROMOIMPRESA erogato gratuitamente.

Di cosa si tratta

PROMOIMPRESA in qualità di Ente accreditato presso la Regione Lazio, eroga gratuitamente attività di accompagnamento, assistenza tecnico-specialistica one to one, finalizzato alla definizione del Business Model proposto, la redazione del Business Plan operativo, il monitoraggio ed individuazione del finanziamento agevolato idoneo a coprire il fabbisogno finanziario del Progetto di start-up, con particolare riferimento al Fondo SELF Employment gestito dall'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa (Invitalia).

Il suddetto percorso gratuito consente di ottenere in ultima analisi un supporto professionale operativo per la realizzazione del business plan, la formulazione della domanda e, grazie all'attestato finale rilasciato da PROMOIMPRESA, l'ottenimento di 9 punti aggiuntivi sul punteggio complessivo in fase di presentazione di domanda di finanziamento al Fondo SELF Employment.

In tale ambito, Il Fondo SELF Employment finanzia piani di investimento inclusi tra 5.000 e 50.000 euro. Il Finanziamento è senza interessi, senza garanzie e rimborsabile in 7 anni.

A chi è rivolto

Possono aderire i c.d. NEET, ossia i giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, residenti in Italia (cittadini U.E. o Extra U.E. regolarmente soggiornanti) che non studiano, non lavorano e non frequentano corsi di formazione professionale.

Obiettivi

Il percorso gratuito mira ad esplicitare gli aspetti salienti che riguardano lo sviluppo della capacità di ideare e redigere un business plan in cui particolare attenzione sarà dedicata all'applicazione pratica di strumenti e modalità necessari a questo scopo.

In tale ambito, con l'attestato finale rilasciato da PROMOIMPRESA si ottengono dunque 9 punti aggiuntivi sul punteggio complessivo in fase di valutazione della domanda di finanziamento al fondo SELF Employment.

Di cosa si tratta

Lo strumento eroga finanziamenti fino a 2.000.000 di euro ed è rivolto alle PMI italiane, operanti in tutti i settori produttivi, che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali. Il finanziamento arriva a coprire il 100% dell'investimento.

Il suddetto percorso gratuito consente di ottenere in ultima analisi un supporto professionale operativo per la realizzazione del business plan, la formulazione della domanda e, grazie all'attestato finale rilasciato da PROMOIMPRESA, l'ottenimento di 9 punti aggiuntivi sul punteggio complessivo in fase di presentazione di domanda di finanziamento al Fondo SELF Employment.

In tale ambito, Il Fondo SELF Employment finanzia piani di investimento inclusi tra 5.000 e 50.000 euro. Il Finanziamento è senza interessi, senza garanzie e rimborsabile in 7 anni.

A chi è rivolto

PMI di tutti i settori, tranne:

  • industria carboniera;
  • attività finanziarie e assicurative (sezione K della classificazione delle attività economiche ATECO 2007);
  • fabbricazione di prodotti di imitazione o di sostituzione del latte o dei prodotti lattiero-caseari.

Quali vantaggi

Consistono nella concessione da parte di banche di finanziamenti per sostenere gli investimenti previsti dalla misura, nonché di un contributo da parte del MISE rapportato agli interessi sui predetti finanziamenti.

L'investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing)

Il finanziamento, è assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all'80% dell'ammontare del finanziamento stesso, è:

  • di durata non superiore a 5 anni
  • di importo compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro
  • interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili

Il contributo del MISE è un contributo il cui ammontare è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all'investimento, ad un tasso d'interesse annuo pari al:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari;
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”)

Di cosa si tratta

Agevolazione per le attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale che apportino miglioramenti significativi nei Prodotti, Processi e Servizi.

La maggior parte delle iniziative di miglioramento/innovazione di prodotti, processi e servizi comprende attività di r&s e spesso le aziende non ne hanno consapevolezza.

Non è necessario avere un dipartimento di r&s per avere accesso alla agevolazione

L'agevolazione consiste nel riconoscimento di un credito d'imposta pari al 50% delle spese sostenute per attività di r&s.

Spese ammissibili

  • Personale dipendente, anche non specializzato
  • Collaboratori esterni
  • Contratti di Ricerca e Consulenza
  • Strumenti e Attrezzature
  • Spese per la Certificazione Contabile

Tutte le Imprese italiane, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica, dal settore economico e dal regime contabile adottato.

Come si ottiene

A differenza della maggior parte degli strumenti agevolativi, per accedere a questo contributo non si deve attendere l'approvazione da parte di un Ente ma basterà quantificare il credito d'imposta maturato e indicarlo nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta nel corso del quale sono stati sostenuti i costi.

Occorre predisporre apposita documentazione dei costi sostenuti, certificata da revisore contabile, e allegarla al Bilancio.

Nell'eventualità di un controllo da parte delle Agenzie delle Entrate, occorrerà presentare apposita documentazione utile a dimostrare l'ammissibilità e l'effettività dei costi considerati.

Perché PROMOIMPRESA

PROMOIMPRESA è un partner affidabile e concreto per le Aziende che vogliono usufruire di questa agevolazione grazie a:

  • Profonda conoscenza della Normativa e della Letteratura di riferimento
  • Libreria di risposte del MISE e delle Agenzie delle Entrate a quesiti di ammissibilità
  • Professionisti con competenze di carattere scientifico e tecnologico in grado di entrare nei contenuti del progetto
  • Professionisti con competenze normativo-contabile , per una rendicontazione dei costi perfettamente in linea con le richieste della Agenzia delle Entrate
  • Template di documentazione, di calcolo e di verifica predefiniti per una lavoro di qualità

I nostri servizi

Identificazione di Progetti/Fasi/Attività

PROMOIMPRESA supporta le Aziende a identificare quali progetti, fasi di progetto e attività sono classificabili come R&S.

La normativa fornisce indicazioni di tipo generale, quindi per una corretta classificazione è necessario fare ricorso alla letteratura di riferimento (es. Manuali di Frascati e di Oslo) di cui i professionisti di PROMOIMPRESA hanno conoscenza approfondita.

A volte la letteratura di riferimento non basta ed è necessario chiedere un parere al Ministero dello Sviluppo Economico o alla Agenzia delle Entrate per chiarire l'ammissibilità di progetti/fasi/attività: PROMOIMPRESA predispone per i propri Clienti quesiti al MISE o interpelli alla Agenzia delle entrate.

Inoltre PROMOIMPRESA ha a disposizione una ‘libreria' di risposte di chiarimento del MISE che gli permette di risolvere più velocemente situazioni dubbie.

Il supporto alla Individuazione di Progetti/Fasi/Attività è particolarmente rilevante per quelle aziende che non hanno un dipartimento di r&s e che quindi non hanno esperienza su progetti di r&s. Tale supporto è comunque importante anche per aziende che invece hanno un dipartimento di r&s perché non sempre tutte le attività svolte dal dipartimento sono ammissibili e, viceversa, a volte sono ammissibili attività svolte da altri dipartimenti.

PROMOIMPRESA fornisce inoltre supporto alla descrizione del progetto e alla verifica della la congruità di costi e tempi da un punto di vista prettamente tecnico.

Calcolo del Credito e Rendicontazione

  • Quantificazione puntuale del Credito d'Imposta da utilizzare” in compensazione con il modulo F24 per tutti i tributi che versa o verserà l'azienda
  • Rilascio del Fascicolo di Progetto: produzione della documentazione da allegare al bilancio e rendicontazione dei costi che otterranno il beneficio del credito d´imposta

Servizi Aggiuntivi

PROMOIMPRESA è in grado di aiutare le Aziende anche nelle fasi di Ideazione e Conduzione del progetto di ricerca & sviluppo grazie a collaborazioni e partnership con Professionisti di estrazione Tecnico Scientifica e Enti di Ricerca.